Cos'è una INGIUNZIONE DI PAGAMENTO?

Proposta e Risposta da Francesco.mariani il 05-Sep-2008 15:12

Cos'è una INGIUNZIONE DI PAGAMENTO?



A seguito della fase di accertamento di un tributo e/o entrata comunale (ovvero a seguito di mancato pagamento di una somma dovuta in via ordinaria), se la posizione notificata al contribuente, con atto di accertamento, non viene pagata entro i 60 gg previsti (ovvero entro il termine di “scadenza” del pagamento), il debito può definirsi certo, liquido ed esigibile, e sarà posto in riscossione coattiva, ovvero produrrà una ingiunzione.

Il servizio di notifica potrà avvenire a mezzo atto giudiziario, a mezzo PEC o tramite messo notificatore, nei termini e nelle modalità previste dalla normativa vigente.

La riscossione coattiva delle somme in sofferenza, di qualunque natura, esigibili, liquide e certe, viene effettuata con il sistema dell’ingiunzione fiscale di cui al Regio Decreto 14/04/1910, n. 639 (con riferimento alle disposizioni contenute nel titolo II del D.P.R602/1973 in quanto Compatibili, e al D.L. 70/2011, art. 7, co. 2 gg-quater).

Nel caso in cui il contribuente non paghi nei termini previsti l’ingiunzione di pagamento, e non sia intervenuto un provvedimento di sospensione o annullamento da parte dell’ente impositore o dell’autorità giudiziaria (Commissione Tributaria Provinciale o Giudice Ordinario o Giudice di Pace), DUOMO GPA procederà al recupero forzato

Il contribuente, nel caso in cui ritenga che l’atto ricevuto sia errato e non intenda pagarlo, può presentare ricorso.
Il ricorso deve essere proposto dal contribuente entro i termini indicati nell’ingiunzione di pagamento ricevuta (l’ingiunzione è opponibile esclusivamente per vizi propri dell’atto, avuto riguardo alla natura della entrata contestata).

La FAQ è stata trovata in Duomo GPA : http://www.duomogpa.it/modules/smartfaq/faq.php?faqid=14